domenica 30 aprile 2017

Insalata di pasta con funghi trifolati e olive verdi dolci Ficacci






Piatto bicchiere e posata biodegradabile



Ingredienti per 4 persone:



  • 350 g di fusilli integrali trafilati al bronzo Bio
  • sale


Per condire:







Procedimento:



Mettete a bollire l'acqua per la pasta, salatela a pieno bollore, tuffatevi la pasta e cuoceteli per il tempo prescritto sulla confezione. Tagliate le olive a pezzetti e i funghi lasciati interi. Tritate l'aglio e il prezzemolo. In una ciotola capiente riunite tutti gli ingredienti, salate e pepate, aggiungete alcuni giri d'olio, lasciate riposare e fate insaporire il tutto. Scolate la pasta al dente, passatelo sotto l'acqua fredda e conditeli con la salsa preparata, mescolate con cura. Servite subito.



sabato 29 aprile 2017

Insalata di verdure







Ingredienti per 4 persone:











Procedimento:



Per prima cosa dividete a cimette i cavolfiori e cuocetele a vapore per circa dieci minuti, devono rimanere al dente. Raccoglietele in una insalatiera alternando i colori, poi aggiungete le olive, i capperi ben sgocciolati, le acciughe a pezzetti, i peperoni sott'aceto tagliati a julienne, il succo di limone o l'aceto di mele, l'olio e il pepe macinato. Messcolate molto delicatamente.
Questa insalata sarebbe preparata  in anticipo e conservarla in frigorifero, togliendola 30 minuti prima di servirla. E' un gustoso contorno accompagnato con del pesce e carne.



giovedì 27 aprile 2017

Tagliatelle ai funghi champignon in ricordo di Mamma





                                                       'È difficile dire con parole di figlio
                                                ciò a cui nel cuore ben poco assomiglio.
                                           Tu sei la sola al mondo che sa, del mio cuore,
                                         ciò che è stato sempre, prima d’ogni altro amore.
                                         Per questo devo dirti ciò ch’è orrendo conoscere:
                                         è dentro la tua grazia che nasce la mia angoscia.
                                               Sei insostituibile. Per questo è dannata
                                                 alla solitudine la vita che mi hai data.
                                            E non voglio esser solo. Ho un’infinita fame
                                             d’amore, dell’amore di corpi senza anima.
                                                    Perché l’anima è in te, sei tu, ma tu
                                          sei mia madre e il tuo amore è la mia schiavitù:
                                            ho passato l’infanzia schiavo di questo senso
                                             alto, irrimediabile, di un impegno immenso.
                                                    Era l’unico modo per sentire la vita,
                                                l’unica tinta, l’unica forma: ora è finita.
                                                   Sopravviviamo: ed è la confusione
                                                  di una vita rinata fuori dalla ragione.
                                          Ti supplico, ah, ti supplico: non voler morire.
                                           Sono qui, solo, con te, in un futuro aprile…'
                                                                         💝💝  
                     Pier Paolo Pasolini, Supplica a mia madre (Da Poesia in forma di rosa)






"Non sempre riesco a trattenere la tristezza, anche quando tutto sembra andare bene e anche quando so che tu saresti felice di quello che ho fatto: mi manchi tanto, mamma, e non vedo l'ora di incontrarti di nuovo nei miei sogni".

💝💝

"Penso al tuo sorriso, ai tuo grandi occhioni e alla tua immensa forza: mi guardo indietro, i ricordi volano e le lacrime iniziano a rigarmi il viso. Ma sarò forte, mamma: te lo prometto".

Sarai sempre nei nostri cuori.. ti amiamo tanto!


Per la pasta:

  • 300 g di farina di grano tenero
  • 3 uova
  • sale

Procedimento:


Sul piano di lavoro mettete la farina e fate un buco al centro, mettete le uova e un pizzico di sale.
Sbattete le uova con una forchetta e iniziate ad incorporare la farina con le punta delle dita, partendo dai bordi della fontana. Lavorate il composto per 15-20 minuti facendo ben amalgamare gli ingredienti, dovete ottenere un composto liscio e omogeneo. Formate una palla e avvolgetelo nella pellicola trasparente, fatelo riposare per 30 minuti. Dividete l'impasto in parti uguali e schiacciateli leggermente con il palmo della mano.





Mamma che mi aiutava sempre in cucina ora mi guarda da lassù
e mi parla nei sogni: " Hai cucinato? Hai fatto i piatti? "
Si preoccupava sempre per la famiglia quando stava male..
giorno e notte sempre ad accudire lei..ed ora sarà contenta.. 


Tirate leggermente la sfoglia con il mattarello e poi tiratelo con la macchina della pasta, fino ad ottenere una sfoglia sottile ma non troppo. Ora lasciate riposare le sfoglie per 10 minuti coperti con un telo. Dopo procedete a tagliare le tagliatelle con la macchina della pasta e disponeteli sul piano di lavoro leggermente infarinato con la semola.





Per il condimento:

  • 900 g di funghi champignon freschi
  • 1 spicchio di aglio
  • prezzemolo tritato secco
  • olio



Procedimento:


Pulite i funghi e affettateli sottili, metteteli da parte. In una padella capiente versate l'olio quanto basta e lo spicchio d'aglio, fatelo leggermente rosolare. Una volta rosolato potetelo toglierlo se non vi piace e unite i funghi tagliati. Fate cuocere per 5-10 minuti a fuoco medio, salate e aggiungete il prezzemolo tritato e continuate a cuocere per alcuni minuti. Cuocete la pasta all'uovo in una pentola con abbondante acqua salata, scolatela al dente e versateli nella padella con i funghi.
Fate saltare il tutto amalgamando delicatamente. Servite ben caldo e buon appetito!




Con questa ricetta partecipo al contest "Al km 0"















lunedì 24 aprile 2017

Is Maccarronis de Busa con platessa e zucchine





Ingredienti:









Procedimento:



Per prima cosa mettete a bollire l'acqua per la pasta. Nel frattempo preparate il condimento: in una padella aggiungiamo l'olio e fate cuocere i filetti di platessa per 5 minuti circa, sbriciolateli con una forchetta e sfumatelo con il vino. Una volta evaporato il vino aggiungete la zucchina e la carota tagliati a cubetti o a julienne, salate e fate cuocere per due minuti. Fate cuocere la pasta al dente e unitelo nella padella con il pesce e le verdurine. Spadellate la pasta per due minuti e cospargete con una bella manciata di prezzemolo tritato e un filo d'olio. Servite ben caldo. Buon appetito!




Con questa ricetta partecipo al contest " Al Km 0 "




venerdì 21 aprile 2017

Fiadoni di Ricotta






Il Fiadone è un tipico prodotto da forno abruzzese e molisano, si prepara per le feste pasquali,
anche se si consuma tutto l'anno, sia nella versione salata (zone del litorale) che nella versione dolce
(zone interne). Ha la forma del raviolo, la sfoglia viene fatta con uova, olio, vino bianco
e farina, mentre il ripieno può variare, a base di formaggi, con prodotti a pasta dura
come il Rigatino e Pecorino, oppure di Ricotta di mucca o di pecora, il tutto amalgamato
con uova e spezie (noce moscata e pepe macinato e nell'aquilano anche lo zafferano).

La versione molisana ha generalmente la forma tonda, talvolta a mezzaluna.
Anch'essa può essere dolce e salata, con ripieni che variano dai formaggi e
salsiccia a uvetta e canditi.
La versione abruzzese non si deve confondere con il Cialdone, che in alcune zone
viene chiamato Fiadone.

Ora passiamo alla ricetta...



Ingredienti per la sfoglia:


  • 500 g di farina di grano tenero
  • 1 uovo
  • 125 ml di olio
  • 135 ml di vino bianco
  • un pizzico di sale fino

Ingredienti per il ripieno:


  • 200 g di Pecorino grattugiato Ansape-Terrantica
  • 200 g di parmigiano grattugiato
  • 150 g di Ricotta Ansape-Terrantica
  • 3 uova
  • un pizzico di lievito per salati
  • sale fino q.b.
  • tuorlo d'uovo per spennellare


Procedimento:



Nella planetaria impastate per breve tempo tutti gli ingredienti dell'impasto fino a formare un composto compatto e omogeneo. Fate riposare la sfoglia in frigo per 30 minuti e nel frattempo preparate il ripieno. In una ciotola amalgamate i formaggi con la ricotta, aggiungete le uova, il lievito e il sale, continuate a mescolare con una forchetta. Stendete la sfoglia piuttosto sottile e formate delle strisce di pasta. Aiutandovi con un cucchiaio disponete sulla pasta una cucchiaiata generosa di ripieno, chiudete la pasta a forma di raviolo e sigillate bene sui bordi. Tagliate con una rotella la pasta intorno al ripieno e spennellate con il tuorlo sbattuto. Con le forbici incidete dei tagli per far respirare il ripieno. Fate cuocere i Fiadoni nel forno preriscaldato a 180°C per circa 20 minuti fino a doratura.
Potete congelare i fiadoni chiusi in un sacchetto per alimenti.




Con questa ricetta partecipo al contest "Al km 0 "






mercoledì 19 aprile 2017

Panini Napoletani





Per l'impasto:

  • 300 g di farina di grano tenero e 200 g di Manitoba






Per farcire:

  • 75 g di prosciutto cotto  per me Pancetta affumicata
  • 50 g di salame affettato  non ho messo
  • 75 g di provolone piccante  per me Caciocavallo Ansape-Terrantica
  • 4 uova sode  non ho messo
  • 25 g di pecorino grattugiato Ansape-Terrantica 
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • 1 uovo sbattuto
  • semi di papavero per decorare






Procedimento:


Sul piano di lavoro versate la farina e fate un buco centrale al quale verserete lo strutto sciolto freddo, il lievito, lo zucchero e un po' di latte tiepido. Impastate a mano e man mano aggiungerete del latte, fino ad ottenere un impasto morbido. Lavoratelo per almeno 10 minuti, allargandolo con i pugni chiusi, riavvolgendolo e sbattendolo sul tavolo. Rimettere l'impasto in una terrina infarinata, copritelo con un canovaccio umido e porlo a lievitare in un luogo tiepido, fino a quando il suo volume  sarà raddoppiato.
Dividere l'impasto ben lievitato in due panetti uguali e stenderli in due sfoglie (45x25) , distribuite metà del pecorino e parmigiano, pancetta e caciocavallo a cubetti. Arrotolare le sfoglie dal lato più lungo sigillando bene i bordi. Tagliare ogni rotolo ottenuto in 9 parti uguali, adagiarli sulla lastra del forno foderato con carta da forno e porre nuovamente a lievitare in un luogo tiepido per 30 minuti. Spennellare i bocconcini con l'uovo sbattuto e decorare con i semi di papavero. Cuocere per 15 minuti circa nella parte media  forno preriscaldato (elettrico a 200°C, ventilato a 190°C). Servite tiepidi.